Cos’è il Bruxismo? Cause e rimedi


Il termine “bruxismo” deriva dal greco e significa letteralmente”digrignamento dei denti”.

Con questo termine si intende un’involontaria contrazione dei muscoli facciali normalmente utilizzati per masticare.Questa contrazione porta a digrignare i denti, sfregando tra loro le due arcate dentarie, oppure stringendo con forza eccessiva le mascelle.

Il bruxismo può manifestarsi anche in forma di serramento dentale statico: si mantiene la posizione “a denti stretti” in maniera statica, senza effettuare un vero e proprio digrignamento.È un fenomeno più marcato durante il sonno. 

Perché si digrignano i denti?
Non è sempre facile individuare la causa del bruxismo; infatti può esservi il coinvolgimento di più fattori che concorrono l’uno con l’altro.

Fra questi possiamo citare:

– Ansia

– Stress

– Disturbi emotivi o psicologici

– Disturbi del sonno

– Problemi di mal occlusione tra mandibola e mascella.

Anche altri fattori come l’alcool, le sostanze stupefacenti e il fumo potrebbero essere ricollegabili all’insorgenza del bruxismo. Inoltre, si ritiene che lo sviluppo di questa problematica potrebbe derivare anche da una predisposizione famigliare.

Il bruxismo può insorgere anche in età giovane e potrebbe essere ricercato nella presenza di infiammazioni dell’orecchio o disturbi dei denti. 

Come combattere il bruxismo?
Non esiste un vero e proprio rimedio per il Bruxismo, ma esistono alcuni trattamenti studiati in base alla causa che dà origine al problema.L’obiettivo dei trattamenti è ridurre il dolore provocato e prevenire eventuali danni ai denti.

Uno strumento che utilizziamo noi di Odontoaesthetics per i pazienti che presentano questo problema è il Bite,una placca occlusale in resina acrilica che ha la funzione di risolvere i problemi dell’apparato masticatorio, tra cui proprio il bruxismo.

Se il Bite non dovesse risultare efficace nel risolvimento del problema, si potrebbe scegliere di optare per un trattamento ortodontico e correggere eventuali mal occlusioni o denti disallineati.

Nuove frontiere per ripristinare i danni da bruxismo, onicofagia e serramento.

Nei casi di abrasioni gravi che comportano alterazioni masticatorie tali da creare ripercussioni sulle articolazioni della mandibola, oggi abbiamo a disposizione delle innovative tecniche e tecnologie che consentono di ricostruire le porzioni dei tessuti persi e compromessi, senza devitalizzare e limare i denti (come si faceva tradizionalmente e come purtroppo tanti ancora fanno), ma aggiungendo in maniera appunto additiva quello che è stato perso del dente.

Questo ad oggi è considerato uno dei trattamenti più avanzati in tecniche di ricostruzione dentale.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email