fbpx

Sangue dalle gengive: cosa sapere sul sanguinamento gengivale

Il sanguinamento gengivale avviene in associazione ad un’infiammazione delle gengive, tanto quelle superiori, quanto quelle inferiori.

Sovente succede che il sanguinamento gengivale sia affiancato da altri sintomi come gonfiore, dolore, bruciore o aumento della sensibilità termica.

Determinare il tipo di sanguinamento gengivale è fondamentale

Esistono diversi tipi di sanguinamento gengivale, che si dividono in

  • acuto transitorio
  • cronico

Il sanguinamento gengivale può variare nella sua durata ed essere il campanello d’allarme per patologie più complesse da trattare.

Sangue dalle gengive: cause e sintomi

Se il sanguinamento persiste per un periodo prolungato, anche fino a cinque giorni o in abbondante quantità, è ipotizzabile che vi sia una gengivite.

Tuttavia, il sangue dalle gengive potrebbe derivare da un evento sporadico, causato dall’eccessiva forza durante lo spazzolamento, da microtraumi masticatori, dal cattivo uso del filo interdentale, oppure da episodi occasionali, legati all’alimentazione e a cibi particolarmente duri o con componenti appuntite o taglienti.

È importante sottolineare che la perdita di sangue dalle gengive non è necessariamente sinonimo di una patologia che richiede trattamento, ma può presentarsi come un caso isolato, risolvendosi autonomamente nella maggior parte delle situazioni.

Tuttavia in alcuni casi è possibile che ci sia un sanguinamento prolungato nel tempo, anche in assenza di gengivite, correlato a traumi da spazzolamento ripetuti che portano alla formazione di lesioni del margine gengivale (cleft) classificate in parodontologia come in cleft bianche e cleft rosse.

Sangue dalle gengive: rimedi e consigli

Le origini del sanguinamento gengivale possono essere molteplici e l’unico modo per capire quale sia la causa effettiva è quello di rivolgersi a un dentista. Quest’ultimo sarà in grado di determinare se il sangue dalle gengive è collegato ad altre patologie o se si tratta di un episodio isolato.

Prevenire il sanguinamento dalle gengive è possibile attraverso la cura della propria igiene orale, spazzolando correttamente e con frequenza regolare i denti e utilizzando in maniera giusta il filo interdentale.

Svolgere controlli periodici dal dentista è un altro passo fondamentale per fare prevenzione, non solo delle patologie legate alle gengive, ma di tutto ciò che concerne la salute del cavo orale. Attraverso le nuove e moderne tecnologie è possibile diagnosticare e agire sulle problematiche del cavo orale tramite interventi mirati e minimamente invasivi.

Fonte foto: Avelino Calvar Martinez su Pexels – La foto non rappresenta persone legate all’argomento di questo articolo (modello/a in posa)

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email